Testo Unico Sicurezza

In riferimento all’oggetto si comunica che, con il Decreto Legge n. 112 del 25 giugno u.s. - G.U. n. 147 del 25/06/2008 - S.O. n. 152 (disponibile sul sito www.gazzettaufficiale.it), sono state apportate, al Testo Unico in argomento, le modifiche sotto elencate:

  •  "Art. 39. “Adempimenti di natura formale nella gestione dei rapporti di lavoro” (...) 12. Alla lettera h) dell'articolo 55 , comma 4, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, le parole «degli articoli 18 , comma 1, lettera u)» sono soppresse. "
  •  "Art. 41 “Modifiche alla disciplina in materia di orario di lavoro”: (...) 11. All'articolo 14 , comma 1, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 eliminare le parole: «ovvero in caso di reiterate violazioni della disciplina in materia di superamento dei tempi di lavoro, di riposo giornaliero e settimanale di cui agli articoli 4, 7 e 9 del decreto legislativo 8 aprile 2003, n. 66, e successive modificazioni, considerando le specifiche gravità di esposizione al rischio di infortunio; 12. All'articolo 14 , comma 4, lettera b), del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 eliminare le parole: «di reiterate violazioni della disciplina in materia di superamento dei tempi di lavoro, di riposo giornaliero e settimanale, di cui al decreto legislativo 8 aprile 2003, n. 66. Per completezza di informazione si ritiene, inoltre, utile evidenziare quanto previsto, sempre dall’art. 39 del D.L. 112/2008 stante la previsione, alla emanazione del decreto succitato, della soppressione di vari articoli di legge, tra i quali, a titolo esemplificativo, gli artt. 20, 21, 25 e 26 del D.P.R. n. 1124/1965 “Testo unico delle disposizioni per l'assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali”.:
  • comma 1 “Il datore di lavoro privato, con la sola esclusione del datore di lavoro domestico, deve istituire e tenere il libro unico del lavoro nel quale sono iscritti tutti i lavoratori subordinati, i collaboratori coordinati e continuativi e gli associati in partecipazione con apporto lavorativo. Per ciascun lavoratore devono essere indicati il nome e cognome, il codice fiscale e, ove ricorrano, la qualifica e il livello, la retribuzione base, l’anzianità di servizio, nonché le relative posizioni assicurative”  comma 4 “Il Ministro del lavoro, della salute e delle politiche sociali stabilisce, con decreto da emanarsi entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore del presente decreto, le modalità e tempi di tenuta e conservazione del libro unico del lavoro e disciplina il relativo regime transitorio”. Nel precisare che il Decreto Legge dovrà essere convertito in Legge, entro 60 giorni dalla data di pubblicazione, si coglie l’occasione per porgere cordiali saluti.
AllegatoDimensione
prot 5305 Testo unico sicurezza modifiche apportate dal dl 112 2008.doc45 KB