Il Quotidiano del Sito

Voci su chiusura sede Cariparma di Rottofreno, il sindaco Veneziani incontra il direttore regionale

Piacenza sera - Sab, 11/01/2020 - 20:22

Imminente la chiusura della filiale di Rottofreno? Per verificare la fondatezza di “voci di paese”, il sindaco Raffaele Veneziani annuncia che il 14 incontrerà il direttore regionale dell’istituto di credito.

Lo annuncia lo stesso sindaco, in una nota su Facebook.

“Tengono banco da alcuni giorni le voci che vedono imminente una chiusura della filiale di Rottofreno di Cariparma – Crédit Agricole, con trasferimento dei relativi conti correnti presso la filiale di San Nicolò”. 

“Al momento, nessuna indicazione ufficiale in questo senso è pervenuta dalla Banca (né, peraltro, esiste alcun obbligo in tal senso, se non per ragioni di opportunità e correttezza) ma, in considerazione dell’insistenza delle voci, ho chiesto ed ottenuto un incontro urgente con il Direttore Regionale di Crédit Agricole, che incontrerò nella mattinata di martedì 14 gennaio presso la sede di Piacenza”.

“Se le voci fossero confermate, non potrei che esprimere il mio più sincero disappunto sia per la scelta (che elimina dal capoluogo l’ultimo sportello bancario propriamente detto ancora presente) sia per le modalità di essa (neppure comunicata al Comune) e chiederò che la scelta possa essere oggetto di un ripensamento da parte dell’istituto di credito”.

“Preannuncio peraltro che, in caso di abbandono del nostro capoluogo da parte di Cariparma – Crédit Agricole, inizierò personalmente un giro di consultazioni presso altri istituti per proporre l’apertura di una filiale in quello che non è un paese qualunque, ma il capoluogo del terzo Comune della Provincia”. 

Categorie: Notizie Locali

Simone Inzaghi da record: decima vittoria consecutiva, è nella storia della Lazio

Piacenza sera - Sab, 11/01/2020 - 20:07

Simone Inzaghi entra nella storia della Lazio.

Il tecnico piacentino ha conquistato sabato sera allo stadio Olimpico contro il Napoli, grazie ad una rete di Ciro Immobile nel finale, la decima vittoria consecutiva in campionato con la squadra biancoceleste, superando il precedente record di nove successi che risaliva alla stagione 1998/99, quando in panchina sedeva Sven Goran Eriksson.

Un risultato che premia una stagione fin qui straordinaria per il club capitolino, con il terzo posto in classifica a 42 punti (e una partita da recuperare) in scia alla coppia di battistrada Juventus e Inter, oltre alla prestigiosa vittoria in Supercoppa (la seconda in carriera per il tecnico) contro la Juventus.

Un’ulteriore conferma del lavoro fin qui svolto da Inzaghi, che si è imposto come uno degli allenatori emergenti più bravi del campionato: 43 anni, da 20 anni alla Lazio prima come giocatore e poi come tecnico delle giovanili, era arrivato a sedere sulla panchina della prima squadra quasi per caso, dopo la rottura della società del presidente Lotito con Marcelo Bielsa.

Categorie: Notizie Locali

PD Castel San Giovanni: non partecipare ai bandi regionali arreca danno ai cittadini

Piacenza sera - Sab, 11/01/2020 - 20:06

Nota stampa del Pd di Castelsangiovanni

Il circolo PD di Castel San Giovanni, tiene a porre alcune domande all’assessore comunale Valentina Stragliati, candidata alle prossime elezioni regionali, dopo aver letto alcune sue dichiarazioni.Stragliati sostiene che ‘la Regione è sentita molto lontana dai cittadini. Bologna ci lascia per ultimi perché ci considera troppo lombardi.’

Possiamo affermare, invece, che la Regione è più vicina di quanto non si creda (o si voglia far credere) ai cittadini e alle amministrazioni locali e vorremmo confrontarci su alcuni esempi.

Stragliati è sicura che il Comune abbia saputo sfruttare tutte le opportunità fornite dalla Regione?
Ad esempio apprendiamo che la Regione ha stanziato per il territorio di Piacenza circa 4.000.000,00 € come contributo per rifacimento, ripristino e riqualificazione degli impianti sportivi.
Tra i comuni richiedenti, tuttavia, Castel San Giovanni non compare, mentre sono stati ugualmente avviati lavori al campo sportivo comunale: non si poteva, con una pianificazione e approvazione dell’opera in tempi utili, sfruttare questa occasione in modo da partecipare al bando regionale e destinare i denari versati dai cittadini ad altre esigenze? C’è
una spiegazione che magari a noi sfugge, oppure l’amministrazione è stata semplicemente negligente (senza informare di ciò i castellani)?

Analogamente ci chiediamo perché Castel San Giovanni non compaia tra i comuni destinatari dei contributi regionali erogati nel periodo 2014-2020 e destinati ad interventi di mobilità sostenibile (piste ciclabili, ciclopedonali, adeguamento e messa in sicurezza degli attraversamenti): alla luce degli ultimi, tristi, episodi, una risposta precisa sul punto è quantomeno doverosa verso tutta la cittadinanza.
.
Sul tema sicurezza, anziché accusare sempre il PD di essere votato al buonismo, si chiede che l’assessore voglia informare i castellani, di come si intenda reperire in Regione (tramite l’amministrazione Bonaccini, che la stessa Stragliati osteggia…) i fondi da ‘destinare a nuove attrezzature e nuove assunzioni per le forze dell’ordine’.

Ci sono già progetti? Proposte concrete? Ricordiamo che molti proclami elettorali dell’ex Ministro dell’interno e segretario della Lega sono stati disattesi..
Non vorremo che l’Emilia-Romagna ‘liberata’ si ritrovasse subito con promesse non mantenute.
I cittadini e – in questo caso le forze dell’ordine – non lo meritano.

Alla luce di quanto sopra, ci domandiamo: è la Regione a essere lontana dai cittadini o forse le amministrazioni locali (al servizio dei cittadini) omettono – o rifiutano – di dialogare e interfacciarsi costantemente con il livello Regionale?
Che sia una strategia per poter sostenere in campagna elettorale che “Bologna ci ha ignorati” …?

Quanti e quali progetti il Comune, o più precisamente gli assessorati guidati da Stragliati, sono stati presentati in Regione? Quali gli esiti?

Poniamo queste domande anche memori del fatto che lo scorso anno il Comune di Castel San Giovanni, tramite il vice sindaco Pozzi, è stato l’unico a non votare il bilancio dell’ente provinciale, lamentando che nulla era stato stanziato per le necessità della ex SS412.

L’amministrazione provinciale rispose che nulla era mai stato chiesto.
Non vorremmo che si tenti di nascondere mancanza di progettualità politico/amministrativa, lamentandosi di presunte distanze con altri enti di governo.

Oltre a Bologna, quindi, dobbiamo ritenere anche la Provincia, di cui Stragliati è Vice-presidente, è lontana?
Infine crediamo che, soprattutto in Emilia-Romagna , sostenere che il PD sia la ‘causa di tutti i mali’ suona ormai come un disco rotto, uno slogan elettorale privo di significato.

Questo sì che è uno specchietto per le allodole, non le proposte che il Bonaccini-candidato sta presentando e soprattutto i risultati che il Bonaccini-presidente in carica ha ottenuto per i cittadini.

Categorie: Notizie Locali

'Effetto Greta' negli aeroporti svedesi 

AdnKronos Economia - Sab, 11/01/2020 - 19:39
Nel 2019, i passeggeri transitati negli scali del Paese scandinavo sono stati circa 40 milioni con un calo del 4% rispetto al 2018. Peserebbero fattori legati alla preoccupazione per i cambiamenti climatici 
Categorie: Economia Finanza

Stragliati: «Contro l’assessore Opizzi attacco inqualificabile da parte del Pd»

Il Piacenza - Sab, 11/01/2020 - 19:26

“L’inqualificabile attacco personale di cui sono state oggetto alcune donne della Giunta Barbieri e in particolare l’Assessore Erika Opizzi, a cui esprimo la massima solidarietà e a cui rinnovo la mia stima personale anche...

Categorie: Notizie Locali

Arriva l'etichetta 'a batteria', risposta italiana al Nutri-score  

AdnKronos Economia - Sab, 11/01/2020 - 18:42
Ultimi ritocchi al decreto a difesa dei prodotti della dieta mediterranea  
Categorie: Economia Finanza

Attacchi all’assessore Opizzi, solidarietà bipartisan

Piacenza sera - Sab, 11/01/2020 - 18:03

Attacchi all’assessore all’urbanistica Erika Opizzi, accusata da Christian Fiazza (Pd) di “bloccare gli uffici comunali perché in felice attesa” in occasione della conferenza stampa della minoranza, arriva solidarietà bipartisan tutta al femminile. Di seguito, gli interventi delle colleghe di partito di Opizzi, Sara Soresi e Gloria Zanardi, e di Katia Tarasconi, consigliera regionale uscente del Pd e candidata alle elezioni del 26 gennaio. In calce anche l’intervento di Valentina Stragliati, vice presidente della Provincia, assessore a Castelsangiovanni e candidata alle regionali per la Lega.

Nota Soresi – Zanardi (FdI)

“E’ semplicemente vergognoso che il Consigliere Fiazza, padre di famiglia con tre figlie femmine, si permetta di attaccare personalmente il nostro Assessore Erika Opizzi perché ha avuto l’ardire di sposarsi e, oggi, di essere in dolce attesa”. Arriva dura la replica di Fratelli d’Italia attraverso le sue Consigliere Sara Soresi e Gloria Zanardi”.

“Il consigliere del PD, nell’attaccare l’amministrazione, scende a livelli davvero bassi. Attacca l’assessore Erika Opizzi perché si è sposata ed aspetta un bimbo e descrivendo questi avvenimenti come “problematiche familiari”. Da donna e da mamma – prosegue Soresi – sono schifata e davvero stanca di sentire e leggere affermazioni di questo tipo, per di più derivanti da esponenti di un partito che giornalmente si riempie la bocca parlando di femminismo e sessismo e che si erge a paladino dei diritti fondamentali, salvo poi calpestarli. Ricordo al consigliere PD, che l’Assessore Opizzi non ha mai mancato alle sedute del Consiglio Comunale o della Giunta e che è sempre presente presso il suo ufficio in via Scalabrini, così come lo dimostra la sua agenda, sempre fitta di appuntamenti.” Infine chiosa “vorrei ricordare che dare la vita non preclude l’utilizzo di altro organo del corpo umano: il cervello. Aimè, spesso accade che tale organo non sia adoperato a dovere da tutti gli esseri umani, indipendentemente da eventuale gravidanza”.

“Capisco che abbiano paura di perdere le elezioni e quindi siano decisamente nel panico, ma qua non si coglie più il confine tra la competizione e l’indecenza” prosegue Zanardi “lo dimostra il fatto che il Pd, per bocca di uno dei suoi illustri esponenti, consideri il matrimonio ed i figli delle problematiche familiari che non si conciliano con una vita lavorativa, tanto meno con lo svolgimento di un incarico pubblico. E poi fanno i moralizzatori dall’alto della loro presunzione. E poi vorrebbero insegnarci le pari opportunità, il rispetto e a non discriminare. Per cortesia, risparmiateci per il futuro questi episodi vergognosi. Anche se purtroppo ormai ci siamo abituati, dato che non è la prima volta che qualcuno del nostro gruppo subisce attacchi personali di così basso livello. Non oso immaginare a parti inverse. Sarebbero già scese in piazza le solite femministe a senso unico a denunciare lo scandalo. Attendiamo fiduciosi una dura presa di posizione. Questa campagna elettorale non risparmia purtroppo nessuno. Dal canto mio preferisco rispondere con proposte sui contenuti; in regione mi impegnerò a promuovere interventi a favore delle politiche territoriali di conciliazione dei tempi lavorativi con le esigenze familiari, sviluppando e potenziando i partenariati territoriali, sostenendo l’occupazione femminile, attraverso la qualificazione e l’accessibilità dei servizi, l’introduzione di elementi di flessibilità nell’organizzazione del lavoro, la promozione di welfare aziendale e interaziendale.”

“Chissà se Fiazza ed il PD hanno pensato la stessa cosa dell’attuale Ministro De Micheli, che pur essendo parlamentare e sottosegretario, ha deciso di complicarsi la vita sposandosi e facendo un figlio” concludono le consigliere “Chissà se il Ministro e le altre consigliere del PD, paladine delle donne, delle quote rosa delle discriminazioni, dell’emancipazione femminile, faranno le opportune scuse all’Assessore di Fratelli d’Italia.”

“Questa non è politica, questa è un’esternazione di una miseria unica che, tuttavia, non ci stupisce affatto, visto che Fiazza – ed il PD – ci hanno già abituate ad esternazioni scomposte e di dubbio gusto quali “fascista ottuso” rivolto al nostro capogruppo in Consiglio Comunale. Così come non ci stupiremo se le sue compagne di banco non presteranno la solidarietà che ci si spetta: d’altro canto, una di loro, pochi mesi fa, già ha attaccato un altro consigliere comunale per la sua corporatura”.

Tarasconi: “Solidarietà a Opizzi. Le donne in politica non sono di serie B”

“Esprimo massima solidarietà all’assessora comunale Erika Opizzi, dipinta come assenteista solo perché in dolce attesa”. Così Katia Tarasconi torna sul caso che ha visto protagonista il consigliere comunale Pd Christian Fiazza, che ha accusato di assenteismo la giunta Barbieri portando in conferenza stampa i casi di tre donne, ovvero della stessa sindaca, della vicesindaca Elena Baio e dell’assessora Opizzi.

“Sono contenta che prontamente siano arrivate le scuse di Fiazza e non è mia intenzione farne un caso personale – continua Tarasconi. Purtroppo, la realtà è che – aldilà della vicenda specifica – il discorso pubblico resta fortemente inquinato, trascendendo, quando si tratta di donne, le questioni di merito. Le donne, in politica come negli altri ambiti lavorativi, non possono essere trattate come lavoratrici di serie B. La maternità è una cosa meravigliosa oltre che un diritto, e nulla vieta che sia conciliabile con l’attività lavorativa. Se si vuole attaccare il governo di centrodestra, lo si deve fare parlando di politiche concrete, non certo dipingendo le conquiste famigliari come problemi”.

In Regione – prosegue Tarasconi – “il presidente Bonaccini si è giustamente impegnato ad avere più donne in giunta per riequilibrare uno scompenso nel mercato del lavoro. Ma anche a dedicare attenzione alle famiglie, in particolare a quelle numerose, riconoscendo nella natalità un nodo critico e importante della nostra società. E in futuro, come annunciato nel programma, se riconfermati, realizzeremo nuovi interventi di equità per meglio compensare i carichi famigliari e dare ancora maggior sostegno alla genitorialità.

Anche a Piacenza, si tratta di una problematica ampiamente sentita e perciò ci auguriamo che il centrodestra, così come ha stigmatizzato l’uscita del consigliere Fiazza, sappia passare dalle parole ai fatti, impegnandosi in misure a sostegno delle famiglie, a partire dal ripristino dell’asilo di Borgotrebbia, così come richiesto dalle minoranze tutte”.

Stragliati “Contro l’Assessore Opizzi attacco inqualificabile da parte del PD. Tuteliamo il ruolo della donna nella società”

“L’inqualificabile attacco personale di cui sono state oggetto alcune donne della Giunta Barbieri e in particolare l’Assessore Erika Opizzi, a cui esprimo la massima solidarietà e a cui rinnovo la mia stima personale anche per la capacità di essere sempre presente nell’attività amministrativa anche in questo straordinario periodo di maternità, conferma la naturale propensione del Partito Democratico a dipingersi quale paladino dei diritti, ma nei fatti scadere continuamente in atteggiamenti e dichiarazioni che dimostrano una totale mancanza di rispetto e una retrograda visione della società nella quale, questo è il caso di specie, per una donna impegnata in politica si definiscono “problematiche familiari” il matrimonio o la maternità”.

Valentina Stragliati, Assessore del Comune di Castel San Giovanni dal 2009 e dal 2018 Vice Presidente della Provincia di Piacenza, commenta così le scomposte dichiarazioni rilasciate nel corso della conferenza stampa dei consiglieri del PD e degli altri gruppi di minoranza del Comune di Piacenza.

“A maggiore ragione in qualità di donna – sposata da pochi mesi – lavoratrice e amministratore pubblico da oltre un decennio – aggiunge Stragliati – ritengo questo schema mentale inaccettabile e lo condannerò sempre, impegnandomi perché sia sempre tutelato il valore e il ruolo delle donne nella società, garantendo loro, anche attraverso specifici provvedimenti, il diritto alla salute e al benessere, e alla conciliazione fra impegno professionale e cura familiare, sulla scorta dei più avanzati sistemi europei, che non sono certo quelli – al di là della misera propaganda politica a cui anche oggi assistiamo da parte di alcuni candidati – messi in campo da Regione Emilia-Romagna. La massima diffusione sul territorio di servizi alla prima infanzia, degli incentivi per le aziende impegnate al sostegno alla famiglia e alla genitorialità, l’implementazione di misure di modulazione degli orari di lavoro che consentano di gestire al meglio vita professionale e familiare, oltre ovviamente all’inasprimento delle pene per tutti coloro che compiono violenza sulle donne, anche verbale, sono impegni concreti che fanno da sempre parte del sistema valoriale della Lega e del centrodestra, su cui mi sono sempre impegnata e su cui continuerò a lavorare con ancora maggior determinazione, anche per contrastare inaccettabili derive di pensiero, come quelle di cui le dichiarazioni dell’esponente del PD sono la più lampante dimostrazione”.

Categorie: Notizie Locali

Cavalli: “Con la Lega più attenzione al mondo agricolo”

Piacenza sera - Sab, 11/01/2020 - 17:30

Valorizzazione delle produzioni locali e delle coltivazioni nelle zone di montagna, azioni contro il dissesto idrogeologico e i danni causati dalla fauna selvatica.

Lo afferma una nota a firma del candidato della Lega Stefano Cavalli,

Il settore agricolo, che per tanto tempo ha rappresentato la principale voce del Prodotto Interno Lordo piacentino, da diversi anni sta purtroppo vivendo una fase di criticità su cui pesa colpevolmente l’inconsistenza delle politiche messe in campo dalla Regione Emilia Romagna. Siamo nel cuore della Pianura Padana, da sempre una delle zone più fertili di tutta l’Europa, un’area caratterizzata da coltivazioni d’eccellenza, da produzioni biologiche importanti, da allevamenti e da una zootecnia di alto livello; un’autentica qualità nel modo di fare agricoltura che, purtroppo, non gode della giusta tutela e dei necessari interventi da parte della Regione.

Come Consigliere regionale della Lega intendo lavorare puntando principalmente su questi temi:
• trasparenza sulla PAC e riduzione dei tempi di pagamento dei contributi;
• agevolazioni sul gasolio agricolo
• favorire la diffusione dell’etichetta parlante;
• tutela a valorizzazione dei prodotti locali DOP e DOC;
• agevolazioni e contributi a fondo perduto a favore dei giovani agricoltori;
• ampliamento dei limiti temporali per lo spandimento di liquami;
• incentivi per le nuove coltivazioni nelle zone collinari e montane;
• contributi per processi di innovazione e per l’acquisto di macchinari agricoli;
• contributi per azioni di tutela del territorio e contro il dissesto idrogeologico.

Altro argomento che merita particolare attenzione è quello relativo alla fauna selvatica, un problema che non riguarda soltanto le aziende agricole che vedono i loro raccolti razziati e danneggiati, ma anche la sicurezza. Dal 2012 ad oggi, infatti, sono stati oltre 4.700 gli incidenti causati sulle strade dell’Emilia Romagna da animali selvatici, di cui 290 nella nostra provincia. Servono interventi concreti e strutturali, anche con personale specializzato, che consentano di ripristinare l’equilibrio ambientale che è stato visibilmente compromesso.

Categorie: Notizie Locali

Bonaccini, ancora scintille con l’avversaria: “Cara Lucia, finirai per votare me”

Piacenza sera - Sab, 11/01/2020 - 17:13

“Ho ascoltato oggi la tua quarta proposta per l’Emilia-Romagna – scrive Stefano Bonaccini sulla sua pagina Facebook- : ‘un fondo per aiutare le persone che subiscono violenze’. Esiste da 15 anni. La costituzione della ‘Fondazione emiliano-romagnola per le vittime dei reati’ da parte della Regione, delle Province e dei Comuni risale infatti al 2004″.

“Siamo alla quarta proposta e si sono già tutte autoavverate prima del voto. Cara Lucia, finirai per votare per me”.

Categorie: Notizie Locali

Meloni apre il tour de force degli appuntamenti elettorali di FdI

Piacenza sera - Sab, 11/01/2020 - 17:09

“La Presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni sarà in campo, a Piacenza, per lanciare la nostra sfida per una Regione che merita di più”.

Ne dà notizia il coordinamento provinciale di Fratelli d’Italia, che annuncia la presenza della leader del partito sabato 18 gennaio, alle ore 11, in Piazza Cavalli o, in caso di maltempo, nel Salone monumentale di Palazzo Gotico. “Cambiare si può e per farlo, nonostante la stagione invernale, abbiamo previsto un vero e proprio tour de force elettorale”. Gli esponenti piacentini di Fratelli d’Italia annunciano infatti, oltre al comizio di Giorgia Meloni in piazza Cavalli, un fitto programma di appuntamenti. “La lunga marcia di Fratelli d’Italia, iniziata ad agosto dello scorso anno, continuerà già domani – domenica 12 gennaio – con l’on. Elisabetta Gardini, che interverrà a Cortemaggiore, alle ore 11, al Teatro Duse in via XX Settembre n. 38. Nei giorni seguenti alla manifestazione in piazza Cavalli con Giorgia Meloni, avremo quale ospite la senatrice Daniela Santanché”.

“Vi sarà la visita dell’on. Marco Osnato, componente della Commissione Finanze della Camera dei Deputati. Non mancherà di dare il suo contributo l’on. Ignazio La Russa, un vero e proprio amico della federazione provinciale di Fratelli d’Italia Piacenza”. Gli esponenti piacentini del movimento politico di Giorgia Meloni non hanno dubbi: “Siamo certi che i piacentini daranno una grande spallata alla sinistra che, per settant’anni, ha spadroneggiato in Emilia-Romagna. Cambiare si può e si deve, per fare meglio e vincere le sfide del nostro tempo”.

Categorie: Notizie Locali

Le Sardine in marcia a Bobbio e l’omaggio alla Resistenza

Piacenza sera - Sab, 11/01/2020 - 17:03

Le Sardine in marcia a Bobbio fino al monumento di Rio Foino a memoria del sacrificio di due partigiani.

Dopo le piazze delle città, il movimento si sposta sulle montagne e nelle periferie con iniziative organizzate ai quattro angoli della regione Emilia Romagna. Anche le Sardine piacentine hanno seguito le indicazioni dei promotori bolognesi organizzando nel borgo della Val Trebbia una camminata escursione sabato pomeriggio partita dal Ponte Gobbo.

Nelle foto alcuni momenti della marcia che ha visto la partecipazione di oltre un centinaio di persone. L’iniziativa è stata organizzata dallo stesso gruppo che ha promosso a dicembre il primo flashmob in piazza Duomo che vide la presenza di oltre mille persone.

Foto3 di 6

In vista c’è un’altra grande mobilitazione del movimento per domenica prossima 19 gennaio a Bologna, ancora in piazza Maggiore, dove è previsto il concerto con diversi artisti come gli Afterhours e i Subsonica.

La camminata era stata presentata con queste parole sulla pagina Facebbok “6000sardine Piacenza”: Perché mettersi in cammino? Le sardine lo hanno sempre detto. Perché sono stanche di rimanere sedute a guardare. Pacificamente, hanno deciso di alzarsi, di metterci la faccia e di portare i propri corpi fisici a riempire spazi lasciati vuoti troppo a lungo. Se nelle città questi spazi erano le piazze, ora tocca ai borghi, ai crinali, ai boschi, alle colline, alle vette più impervie e dimenticate. Luoghi fisici che nell’immaginario sono lontani, isolati, esclusi dalla maggior parte delle occasioni di comunicazione, riscatto e sviluppo, ora si mettono in mostra.

Dove andremo? Cammineremo insieme in un meraviglioso luogo della nostra Val Trebbia dove si respira, immutata, la storia di migliaia di pellegrini che secoli fa appesero le loro speranze a croci e immagini votive. Cammineremo proprio lì, su quel ponte “Gobbo”, portando i nostri sogni condivisi. Da lì ci addentreremo in un sentiero che ci porterà al monumento eretto a Rio Foino, a ricordo del sacrificio di due valorosi partigiani che pagarono con la vita la scelta della libertà: Giovanni Ridella e Agostino Platè. Allungheremo quindi i nostri passi verso luoghi abitati poco conosciuti, ricchi di affascinanti storie contadine. E tu che farai? Rimarrai seduto o ti metterai in cammino?

Categorie: Notizie Locali

Tarasconi: «Solidarietà a Opizzi. Le donne in politica non sono di serie B»

Il Piacenza - Sab, 11/01/2020 - 16:56

“Esprimo massima solidarietà all’assessora comunale Erika Opizzi, dipinta come assenteista solo perché in dolce attesa”. Così Katia Tarasconi torna sul caso che ha visto protagonista il consigliere comunale Pd...

Categorie: Notizie Locali

«Presto l'Emilia Romagna sarà liberata da una sclerosi chiamata sinistra»

Il Piacenza - Sab, 11/01/2020 - 16:46

"Presto l'Emilia Romagna sarà liberata da una sclerosi chiamata sinistra". Così l'onorevole del Carroccio Giancarlo Giorgetti a Bobbio per supportare i quattro candidati della Lega, Matteo Rancan, Lorella Cappucciati...

Categorie: Notizie Locali

Giorgetti (Lega) a Bobbio: “Presto Emilia Romagna liberata dalla sinistra”

Piacenza sera - Sab, 11/01/2020 - 16:42

“Presto l’Emilia Romagna sarà liberata da una sclerosi chiamata sinistra”.

Così l’onorevole del Carroccio Giancarlo Giorgetti a Bobbio (Piacenza) per supportare i quattro candidati della Lega, Matteo Rancan, Lorella Cappucciati, Stefano Cavalli e Valentina Stragliati, alle elezioni regionali. L’ex sottosegretario alla presidenza del consiglio del Governo gialloverde, è arrivato a metà mattina nel “Borgo più bello d’Italia” per incontrare i cittadini sul mercato settimanale e visitare l’azienda bobbiese Gamma, specializzata in apparecchiature elettroniche, accompagnato anche dai parlamentari piacentini Elena Murelli e Pietro Pisani. Tra un caffè e strette di mano, Giorgetti ha affermato che per l’Emilia Romagna sia giunta l’ora del cambiamento.

“Noi della Lega continuiamo a fare politica, oltre che sui social, soprattutto in modo tradizionale; in piazza a contatto con la gente al contrario dei rappresentanti di un fu glorioso partito popolare, cioè quello comunista, che ora deridono Salvini perché va fare i comizi nelle piazze. Il non rapportarsi quotidianamente con la gente, con il popolo ha contribuito alla fine di un modo di fare politica vera che fece la fortuna del partito della sinistra qui in Emilia Romagna. Non è un caso che i rappresentanti del PD siano in rotta di collisione con la realtà; mi ricordano gli eserciti ormai sconfitti perché privi di idee”.

Tra due settimane il voto in Emilia Romagna. “Si apre la possibilità, grazie a Lucia Borgonzoni, di respirare aria nuova – continua Giorgetti -. L’alternanza e il cambiamento sono alla base della democrazia. Probabilmente chi, da oltre cinquant’anni continua a governare questi territori, pensa di essere il più bravo del mondo, ma non dimentichiamo che c’è una parte della realtà emiliana che è sempre stata esclusa dai processi decisionali. La circolazione di nuove idee e nuovi modi di governare possono portare solo giovamento a una realtà da troppo tempo sclerotizzata dalla sinistra”.

Nel pomeriggio Giorgetti ha visitato l’azienda agroalimentare Colla a Fiorenzuola che produce, tra le altre cose, Grana Padano.

Categorie: Notizie Locali

«Gli abusi sugli animali non sono un divertimento»

Il Piacenza - Sab, 11/01/2020 - 16:40

«Gli abusi sugli animali non sono un divertimento». Così recita il testo dello striscione affisso la scorsa notte dai militanti della Foresta Che Avanza, costola verde di CPI, per protestare contro l'utilizzo degli animali da...

Categorie: Notizie Locali

Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni apre il tour de force degli appuntamenti elettorali del partito 

Il Piacenza - Sab, 11/01/2020 - 16:38

“La presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni sarà in campo, a Piacenza, per lanciare la nostra sfida per una Regione che merita di più” ne da notizia il coordinamento provinciale di Fratelli d’Italia, che...

Categorie: Notizie Locali

Bonaccini: «In Emilia Romagna un Piano casa come non se ne fanno più da decenni nel Paese»

Il Piacenza - Sab, 11/01/2020 - 16:32

“Nella prossima legislatura realizzeremo un grande Piano casa, come da decenni non se ne fanno più in Italia. Perché la casa è un diritto incancellabile, per tutti, a partire da chi ha meno possibilità”. Il...

Categorie: Notizie Locali

Assigeco, con Imola è sfida per la zona play off

Piacenza sera - Sab, 11/01/2020 - 16:18

Crocevia fondamentale per l’Assigeco Piacenza, che dopo aver salutato a malincuore un pilastro come Andy Ogid, torna fra le mura del PalaBanca per rimanere aggrappata al treno Playoff.

La sfida però è di quelle davvero difficili, perché sulla strada dei biancorossoblu (domenica, ore 18) ci sarà l’Andrea Costa Imola, la squadra più in forma del campionato insieme a Ravenna, uscita vincente in ben 6 degli ultimi 7 incontri. I ragazzi di coach Di Paolantonio sono lontani parenti di quelli del girone di andata, sconfitti da una magia di Jazz Ferguson e, dopo una partenza da 0-4, al momento occupano la quinta posizioni in classifica con due punti di vantaggio sulla squadra di Ceccarelli. Merito di un ritrovato Baldasso e di un Morse sempre più in crescita, ma anche e soprattutto dei veterani Fultz e Bowers, due dei migliori assistman del campionato nonché fattori spesso decisivi negli ultimi minuti per i loro compagni.

L’Assigeco però dovrà fare di tutto per ritrovare quella vittoria che ormai manca da metà dicembre: servirà una prova convincente ai liberi e dall’arco e l’Hall dei tempi migliori.

DICHIARAZIONI DELLA VIGILIA
Coach Gabriele Ceccarelli:“Affrontiamo Imola, una squadra che, fino a questo momento è l’assoluta rivelazione di questo campionato. Noi veniamo da un periodo di calo fisico e di risultati e non ci sarà migliore occasione che una partita casalinga, di fronte al nostro pubblico, per tornare a una vittoria che ci manca ormai da troppo tempo e che vogliamo assolutamente raggiungere in qualsiasi modo”.

Francesco Ihedioha: “Dovrà essere una partita perfetta e senza cali di concentrazione perché da ora in poi ogni partita sarà come una finale per la promozione a livello di importanza. Abbiamo le armi per fare una buona partita e sono fiducioso che la faremo!”

I ROSTER
Assigeco Piacenza: 1 Ferraro, 2 Montanari 3, Ferguson, 4 Faragalli, 8 Molinaro, 9 Rota, 11 Gasparin, 14 Piccoli, 15 Ihedioha, 25 Cremaschi, 33 Santiangeli, 55 Hall, 77 Jelic. All. Ceccarelli

Le Naturelle Imola: 1 Ingrosso, 2 Ivanaj, 3 Morse, 4 Taflaj, 5 Valentini, 7 Calvi, 9 Fultz, 11 Baldasso, 14 Masciadri, 15 Bowers, 16 Alberti. All. Di Paolantonio

COPERTURA MEDIATICA La partita sarà trasmessa in streaming su LNP TV PASS (https://lnppass.legapallacanestro.com/) e su Radio Sound Piacenza all’interno del programma Stadio Sound (frequenze FM: 95.0 MHz, 94.6 MHz e in streming su http://www.radiosound95.it/).
Aggiornamenti in diretta anche sui social networks della società (Facebook, Twitter e Instagram) e da lì al sito www.uccassigecopiacenza.it.

Categorie: Notizie Locali

Meghan Markle firma accordo con Disney: voce fuori campo in cambio di donazione

La rivista Forbes ha stinato in 3 milioni di dollari quanto dovrebbe guadagnare i duchi del Sussex ora che si è staccata dalla casa regnante e dal suo appannaggio finanziario
Categorie: Economia Finanza

Soresi e Zanardi: «Opizzi attaccata perché in dolce attesa? Vergognoso»

Il Piacenza - Sab, 11/01/2020 - 14:54

«È semplicemente vergognoso che il consigliere Christian Fiazza, padre di famiglia con tre figlie femmine, si permetta di attaccare personalmente il nostro assessore Erika Opizzi perché ha avuto l’ardire di sposarsi e, oggi...

Categorie: Notizie Locali
Condividi contenuti